LOGICPHARM il concept «Counseling center», una nuova farmacia 2

Cosa dicono le “sirene” che speculano sulla farmacia:

  • Analisi del mercato e dei concorrenti
  • Definizione del format di vendita della farmacia da avviare
  • Progettazione della farmacia
  • Definizione e scelta degli arredi
  • scelta dell'automazione
  • Definizione dell’offerta commerciale e dei servizi da erogare
  • Definizione dell’organigramma della farmacia: compiti e mansioni
  • Definizione della comunicazione interna ed esterna della farmacia
  • Definizione del layout merceologico
  • Allestimento delle merci della farmacia
  • Definizione delle attività pubblicitarie da adottare nella fase di pre-apertura
  • Affiancamento nella fase di apertura della farmacia

Sono servizi offerti senza avere dati certi, reali della realtà che vorrebbero rimodernare, o creare un brand o un layout, incantano i farmacisti con l’immagine e specialisti di vendita.

In Italia la farmacia non sarà mai solo un tempio della salute o del benessere/bellezza, quindi la farmacia di successo dovrà fare i conti con il messaggio emotivo di accoglienza di chi sta poco bene e di sicurezza per la salute.

  • Accoglienza e ammiccamento con il verde e biologico dove il cosiddetto etico avrà sempre più la funzione di catalizzatore commerciale (procura i numeri di ingresso) e dovrà occupare sempre meno l’operatività del farmacista.
  • I gruppi di farmacie indipendenti svolgono bene il ruolo di catalizzatori di attenzione, quindi è bene aggregarsi senza farsi massacrare dai budget. Essi aumentano il livello di efficacia e attrattiva della farmacia nella sua zona, quindi più vendite e minori costi. Gli strumenti usati dal marketing del gruppo ben supportati da studi preventivi fanno emergere la farmacia tra i competitor di zona. Ad esempio il gruppo Lloyds cresciuto sulle farmacie comunali ha un proprio format che è una via di mezzo tra farmacia e parafarmacia che non si distacca dai concetti dei Gdo.