RITRATTO DELLA GIOVANE IN FIAMME UN FILM DEDICATO ALLA FEMMINILITA'.

Un film appassionante che con un crescendo fatto di rumori, canti e cori tipici della tragedia greca (fanno parte della narrazione) regala il giusto posto alle donne protagoniste di una passione intensissima. Il film ci mostra impeto, attenzione, sensibilità al reale e al pragmatico. Le donne quando si innamorano sono bellissime e potenti protagoniste di bellezza, passione, e di ogni meraviglia. Qui, in questo film, esse vivono intensamente il presente anche se una di loro ha piedi e mani legati da un antecedente: morta la sorella (suicida o meno nulla cambia), ecco che sarà lei a mantenere patti nobili di una promessa di matrimonio a cui sa che non potrà sottrarsi, siamo nel ‘700. La madre ingaggia una pittrice per farle un ritratto di nascosto, lei non poserebbe mai, ed ecco che la bellissima artista arriva sull'isola. Tra le due protagoniste inizia una difficile conoscenza dall'esito incerto, ma presto si evolve in diverse direzioni, in ognuna delle quali c'è la potenza femminile. Possiamo chiamarlo il film non della musica, praticamente assente, ma dei rumori: il fuoco nel camino, le onde del mare, gli strofinii del pennello sulla tela, il vento. Le tre donne la pittrice la giovane da ritrarre e la domestica si muovono in una parità assoluta, tutte protagoniste di un esemplare femminismo. Vediamo anche innovazione nella sceneggiatura, è rivoluzione nel cinema questo modo di scrivere film, partendo da immagini slegate che tutto insieme si compongono in storia, si definiscono in chiarezza e lo spettatore è sorpreso e contento. L’autrice e regista fa entrare le protagoniste in un campo di mutazione, cancella differenze di classe, di cultura e logiche di potere consuete. Tutto è costruito sull’uguaglianza tra personaggi. Fin dall’inizio il film non perde mai valore estetico, la bellezza è sempre presente nella spiaggia, nelle pitture, nei visi, nella rappresentazione delle emozioni, il film è delicato, rispettoso delle intimità mostrate. E’ senz’altro un film femminista, le protagoniste s’infiammano, prima letteralmente poi emotivamente e gli spettatori possono godere di un crescendo di scene audaci, tenere in un insieme assolutamente armonico. Andate a vederlo è eccellente davvero.